13 Opere dello Studio Carmassi selezionate dal DGAAP come architetture contemporanee di interesse storico artistico
ARCHITETTURE DEL SECONDO 900
Notizia pubblicata il giorno 01-02-2019
13 Opere dello Studio Carmassi selezionate dal DGAAP come architetture contemporanee di interesse storico artistico
Il DGAAP, Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane, ufficio dedicato alla contemporaneità del MiBACT (Ministero per i beni e le attività culturali) , ha sino ad oggi censito sul territorio nazionale ben 13 opere realizzate dallo studio Carmassi, valutandole come architetture contemporanee di interesse storico-artistico. Il compito principale del DGAAP è quello di promuovere e incentivare l’arte e l’architettura contemporanea, a cui si aggiunge la “mission” di avviare processi di riqualificazione delle periferie urbane.

Sino ad oggi sono state catalogate e iscritte in un apposito elenco pubblicato e consultabile previa ricerca per nominativo sul sito ufficiale del ministero  13 opere progettate dallo Studio Carmassi, classificate in base a tre distinte categorie individuate dal DGAAP: A= Opera di eccellenza, B=Opera selezionata, C= Opera recente.

Di seguito si riporta l'elenco aggiornato ad oggi delle opere censite (in ordine cronologico):

  • Pisa, Asilo nido a Samn Marco 1975-1980 (cat. "B. Opera selezionata")
  • Pisa, Cimitero di San Michele agli Scalzi 1981-1981 (cat. "B. Opera selezionata")
  • Pisa, Scuola media Gamerra 1983-1983 (cat. "B. Opera selezionata")
  • Pisa, Casa per abitazioni a Cisanello 1985-1988 (cat. "B. Opera selezionata")
  • Senigallia, Biblioteca e Archivio storico comunale 1995-1999 (cat. "A. Opera di eccellenza")
  • Pisa, Cimitero di San Piero a Grado 1986-2002 (cat. "C. Opera recente")
  • Pontedera, Edificio per 48 appartamenti in cooperativa (cat. "A. Opera di eccellenza")
  • Gavorrano, Recupero dell'insediamento minerario di Ravi Marchi 1999-2003 (cat. "C. Opera recente")
  • Fermo, Terminal per autocorriere 1997-2003 (cat. "B. Opera selezionata")
  • Trevi, Complesso scolastico 2002-2008 (cat. "A. Opera di eccellenza")
  • Parma, Alloggi per studenti nel campus universitari 1999-2007 (cat. "B. Opera selezionata")
  • Pisa, Complesso di San Michele in Borgo 1985-2010 (cat. "C. Opera recente")
  • Roma, Centro Culturale del MACRO nella Pelanda dei suini del Mattatoio 2000-2010 (cat. "C. Opera recente")

I criteri per il censimento adottati dal DGAAP "sono in parte di tipo quantitativo (ad esempio ricorrenza bibliografica) e in parte di tipo critico (capacità di innovazione tecnologica, rinnovamento di schemi tipologici, soluzione di problemi tecnici o sociali, ecc.). In particolare le verifiche bibliografiche tengono conto della "fortuna critica" di un'opera architettonica, delle citazioni in pubblicazioni specifiche e di riconosciuto valore nazionale ed internazionale, mentre i criteri storico-critici prendono in esame elementi legati alle vicende storiche e architettoniche, all'evoluzione del dibattito culturale e disciplinare, al ruolo significativo svolto dall'opera nel contesto, alla notorietà e rilevanza del suo autore.

A partire da queste premesse, per ogni ricerca riferita alla singola regione, sono stati individuati sette criteri di selezione:

1. L’opera è pubblicata in almeno due degli studi o repertori sistematici che si sono occupati dell´architettura nella Regione o in Italia;

2. L’opera è pubblicata in uno degli studi del criterio 1 e in una rivista di importanza internazionale italiana o straniera;

3. L’opera è pubblicata in almeno due riviste di importanza internazionale italiane o straniere;

4. L’opera presenta un originario ruolo significativo nel panorama regionale in relazione agli sviluppi sia del dibattito che della ricerca internazionale;

5. l’edificio ha un ruolo significativo nell´evoluzione tipologica con interpretazioni costruttive progressive o sperimentali

6. l’edificio è stato progettato da una figura di rilievo nel panorama dell´architettura regionale, nazionale o internazionale;

7. l’edificio si segnala per particolare valore qualitativo all’interno del contesto urbano in cui è realizzato.

Le opere, quindi, vengono selezionate sulla base dei criteri sopra descritti ed entrano a far parte di un elenco che nasce da uno sforzo di comprensione del quadro generale della cultura architettonica regionale, uno scenario complesso e per alcuni versi ancora confuso, ricco di voci, di personalità, di episodi conosciutissimi e di altri quasi inediti o del tutto sconosciuti.

La metodologia fino ad oggi messa a punto e utilizzata per tutte le ricognizioni territoriali del Censimento si basa su un insieme articolato e coordinato di attività sintetizzabili in tre fasi:

1. Selezione degli edifici e delle aree urbane di rilevante interesse storico-artistico;

2. Schedatura;

3. Promozione, diffusione e valorizzazione dei risultati

L’intera procedura di selezione si è basata su criteri individuati anche attraverso la discussione e l’approfondimento con le Università affidatarie delle ricerche; infatti, mentre per un monumento antico l’avvenuta storicizzazione consente un più facile riconoscimento delle caratteristiche di interesse storico-artistico all'interno di categorie critiche ormai definite, al contrario, per quanto riguarda l'architettura contemporanea la mancanza di una storiografia già consolidata e concorde ha imposto la individuazione di criteri oggettivi, per quanto possibile condivisibili, che indirizzino il giudizio di valore e certifichino il riconoscimento di interesse verso determinate opere."*

*estratto dal sito ufficiale del DGAAP


Sede Operativa di Ragusa: Casella Postale 29 - 97016 Pozzallo Centro - Ragusa - Tel: 366 5372710 - 338 1514421 - E-mail: info@carmassiarchitecture.com

Web: www.carmassiarchitecture.com

Acconsentiamo all'uso dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003

Lascia un commento:
Nome*
Email* (not visible)*
URL
Descrizione Commento*
*iscrizione newsletter


*campi obbligatori
 
Ultime notizie pubblicate:

-  GENESIS - Ricostruzione di San Michele in Borgo - Massimo Carmassi
    Pisa 8 Marzo 2019 - 16:30 polo PN-PN10
-  Carmassi vince il Premio Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana
    Milano - Triennale di Milano - 15 Dicembre 2015
-  Architettura contemporanea e centri storici
    Modica - Palazzo della Cultura - Venerdì 8 Aprile ore 17
Studio di Architettura Carmassi | italian | english | arabic
designed by Pietrapania Studio